Trustpilot

Differenza tra canapa e pianta di cannabis


olio di CBD

Canapa (cannabis sativa) È una impianto appartiene alla famiglia Cannabaceae e noto come canapa industriale, è coltivato per la sua fibra o i suoi semi commestibili.

Per molti secoli, per scopi agricoli (per ottenere fibre e olio) la canapa è stata coltivata come erba annuale.

Dopo aver evoluto la presenza del componente fitochimico del farmaco d-9-tetraidrocannabinolo (THC), il Canada ne proibì la coltivazione da 1938.

Ora, in Canada la coltivazione di canapa a basso contenuto di THC è legale (l'Unione Europea ha stabilito un 0.3% THC come standard).

Ogni anno, la canapa a basso contenuto di THC viene valutata nel mercato globale a $ 100 – 200 milioni all'anno. Aumento annuo dei tassi di mercato del Nord America fino a $ 8 – 10 milioni.

La quantità di a-tocoferolo nell'olio di semi di canapa commerciale (Fountain of Life e Hempola) è a livelli 62 e 95% più alti, rispettivamente rispetto a quelli ottenuti dai semi.

A Mclaughlin e Weihrauch (1979) è stata proposta la formula per trovare il contenuto di vitamina E biologicamente attivo rispetto a quello di a-tocoferolo. Il contenuto di vitamina E biologicamente attivo rispetto a quello di a-tocoferolo variava da 10.9 a 13.6 mg / 100 g di olio per il seme di canapa non trattato e l'olio di semi di canapa commerciale, rispettivamente. olio di arachidi, olio di oliva e olio di soia hanno la stessa quantità di vitamina E contenuta nell'olio di semi di canapa (Ensminger and Ensminger, 1993).

Il rapporto tra gli isomeri del tocoferolo in Melissa o ffi cinalis L. E Salvia o ffi cinalis L. (Lamiaceae) in 6: 1: 91: 2 che assomigliava al rapporto degli isomeri tocoferoli a: b: g: d nell'olio di semi di canapa era 5: XNUM : 2 (Ivanov e Aitzetmüller, 90).

Storia della cannabis

La cannabis ha la stessa famiglia della canapa con il genere la Cannabis, include in uso umano da una lunga storia.   

 Nella storia antica la cannabis non cresceva per ottenere molti benefici, tuttavia, era coltivata all'inizio dell'Asia Circa cinquecento prima di Cristo, per scopi di fitoterapia.

In America, la storia della coltivazione della cannabis si configura a partire dall'era in cui gli americani coltivavano la canapa per scopi tessili e in corda / spago.

Alcuni metaboliti secondari che hanno la capacità di proteggere i semi in via di sviluppo da agenti patogeni e parassiti si trovano nella cannabis e nei composti aromatici (principalmente composti terpenici comuni in diverse piante (Clarke, 1977; McPartland et al., 2000). I cannabinoidi primari sono deltaXNUM psicoattivi -tetraidrocannabinolo (THC) e cannabidiolo non psicoattivo (CBD) configurato in tutta la Cannabis.

Per attirare l'attenzione umana nella fase evolutiva il THC e le secrezioni psicoattive aromatiche stanno giocando un ruolo vitale, e nel mondo moderno, la riproduzione e la dispersione mondiale delle cultivar di cannabis continueranno a causa di questi cannabinoidi primari (Clarke, 1998; Pollan, 2001).

Importanza della canapa e della pianta di cannabis

Pianta di canapa

La canapa è una pianta utile e i suoi semi, gambo, fiori e foglie vengono utilizzati per ottenere rispettivamente olio, fibre e hashish narcotico.

I semi commestibili sono una ricca fonte di proteina, fibra e magnesio e la quantità di olio circa 30% è configurata dai semi commestibili. Preziosi acidi grassi essenziali presenti nell'olio di semi di canapa sono ricchi (Journal of the International Hemp Association, 3, 4 – 7 (Pate, 1999)).

Per l'alimentazione umana è stato raccomandato che l'olio di semi di canapa sia assolutamente bilanciato a causa della presente relazione di magnitudo (3: 1) dei due acidi grassi polinsaturi essenziali (acidi linoleico e linolenico).

L'olio, a causa di questa caratteristica e quindi della presenza di acidi grassi polinsaturi (acidi linoleici e linolenici) e acido g-linolenico, questo olio è considerato buono come ingrediente per gli oli per il corpo leggeri e le creme arricchite con lipidi conosciute per la loro alta penetrazione nella pelle (Rausch, 1995).

Pianta di cannabis

Attualmente, è risaputo che i pazienti che soffrono di un disturbo debilitante cronico come l'AIDS / HIV (Ware et al., 2003), i disturbi cerebrali e il dolore cronico non canceroso usano Cannabis sativa (marijuana, erba, erba ) per curare i loro disturbi (Gross et al., 2004).

Per la gestione di sintomi come dolore, insonnia, nausea, stress e ansia sono presenti sclerosi multipla e sclerosi laterale amiotrofica. Da 2002, su licenza di Health Canada, la cannabis per uso medico è stata creata da Prairie Plant Systems Inc (PPS)

 

Usi di olio di semi di canapa e olio vegetale di canapa - CBD

olio di semi di canapa

Per produrre vernici, vernici, saponi e olio commestibile con un basso punto di fumo si può usare olio di semi di canapa.

In passato gli uccelli in gabbia si nutrivano commercialmente di semi di canapa.

Il danno al DNA, la riduzione del rischio di cancro possono essere protetti dall'olio di semi di canapa grazie alla collaborazione di alti livelli di g-tocoferolo con a-tocoferolo (Elmadfa and Park, 1999).

C'è una caratteristica numerabile dell'olio di semi di canapa. Nell'olio di semi di canapa le bande UV-V sono centrate su lunghezze d'onda di 412, 453, 482 e 670 nm.

Dal colore di Munsell, è stato indicato che il colore giallo dell'olio è conforme alla forte assorbanza a 412, 453 e 482 nm della regione blu e viola. UVC (100 – 290 nm) e UVB (290 – 320 nm) sono entrambi intervalli che assorbono potentemente l'olio di semi di canapa. Sia UVB che UVA (320 – 400 nm) sono le regioni in cui l'olio ha una trasmissione piaculare e, quindi, può essere usato come protezione UV perché ha punteggi di fattore di protezione (SPF) e fattore di protezione (PFA) elevati.

Questo è il motivo, sia UVA (un'origine dello stress ossidativo per la pelle) sia UVB possono essere protetti attraverso olio di semi di canapa.

Per la prevenzione delle malattie cardiache, il colesterolo sierico e l'aterosclerosi alto rapporto di P / S è considerato favorevole (Rudel et al., 1998).

Negli oli vegetali il rapporto è basso rispetto a quello di, il rapporto tra n-6 e n-3, gli acidi grassi erano 2, il numero di iodio è stato riportato per l'olio di semi di canapa, che era approssimato a 161 che rientra nell'intervallo (140 -170) (Theimer e Mölleken, 1995).

Olio vegetale di canapa

Gli effetti nel corpo sono prodotti da tutti i cannabinoidi, oltre che dal CBD, tramite l'attacco ai recettori legati. alcuni cannabinoidi CBD sono prodotti da soli nel corpo umano.

I recettori CB1 e recettori CB2 sono recettori 2 per i cannabinoidi CBD), mentre in tutto il corpo sono presenti recettori CB1, tuttavia molti sono all'interno del cervello.

Il movimento e la coordinazione, il pensiero, l'appetito e i ricordi, il dolore, le emozioni e l'umore, così come altre diverse funzioni, sono controllati da Recettori CB1 nel cervello. nel sistema immunitario, i recettori più comuni sono i recettori CB2.

I ricercatori hanno creduto che il CBD fosse attaccato ai recettori CB2, tuttavia, sembra attivamente che il CBD non si attacchi direttamente al recettore.

Invece, dirige il corpo ad usare i propri cannabinoidi in modo più efficiente.

Differenze tra canapa e pianta di cannabis in diversi aspetti

Basato sull'origine

Pianta di canapa

Asia centrale è il centro di origine della canapa.

In Cina la coltivazione della canapa per ottenere la fibra è stata registrata intorno al 2800 a.C. e in epoca cristiana era praticata nei paesi mediterranei di Europa, durante Medioevo diffuso in tutto il resto d'Europa. negli 1500 in cui è stato piantato Cile e un secolo dopo nel America del Nord.

Pianta di cannabis

Il suo centro di origine in Asia centrale e adesso coltivato In tutto il mondo.

Basato sull'addomesticamento

Pianta di canapa

È una delle piante antiche che è stata addomesticata in India.

Pianta di cannabis

La storia evolutiva della cannabis e le interazioni umane sono le più antiche e credevano che la sua domesticazione continuerà per tutto il futuro.

Per aumentare la qualità di tutti questi prodotti e la resa umana, erano state sviluppate diverse tecniche agricole, che hanno portato all'allevamento di cultivar di Cannabis per parametri specifici come la produzione di fibre, semi o droghe in base alle preferenze culturali locali. tra le popolazioni di cannabis esiste una variazione fenotipica sufficiente per la riproduzione.

In diversi sondaggi, è documentato che esiste una vasta gamma di varietà coltivate di fibre, semi e droghe.

Differenziazione basata sull'habitat

Pianta di canapa

Originariamente si diffuse dal subcontinente indiano, dalla Cina alla Francia e dalla Russia all'Africa. Richiede può crescere principalmente in tutti i tipi di terreno.

Pianta di cannabis

Cresce naturalmente. Per la crescita delle piante di cannabis, ci saranno terreni ben drenati, luce solare adeguata, calore e umidità richiesti, la maggior parte delle popolazioni in crescita naturale si trovano nelle latitudini temperate del nord. La cannabis cresce in modo efficiente in condizioni ambientali naturali, insieme alle sponde dei fiumi esposte, ai margini dei terreni agricoli, dei laghi e di altre aree che non sono disturbate dall'uomo.


Hai già letto i libri?


Post correlati

Domande frequenti su CBD 5
Domande frequenti su CBD 5
Questo è davvero un post sul blog a grande richiesta! Ogni giorno riceviamo tonnellate di domande dalla nostra community che sono curiose ...
Leggi di più
Come preparare il succo di vapori di CBD?
Come preparare il succo di vapori di CBD?
Perché dovrei Vape CBD? Le persone spesso scelgono di svapare su metodi orali e topici, a causa del suo effetto quasi istantaneo ...
Leggi di più
Come realizzare gomme 10 mg di CBD a casa per meno di 1 £ ciascuna?
Come realizzare gomme 10 mg di CBD a casa per meno di 1 £ ciascuna?
  Orsetti gommosi CBD fai da te da 10 mg a spettro completo Ingredienti: 0.5 ml di ANCIENT CHEMISTRY CBD a spettro completo canapa extra
Leggi di più