Trustpilot

USO DI CANNABIS COME MEDICINA NELLA STORIA




Cannabis e cannabinoidi

La cannabis o la marijuana sono una pianta ampiamente utilizzata per vari scopi in tutto il mondo. Due di questi motivi includono scopi medici e l'uso per raggiungere un'elevata euforia o una sensazione di euforia.

I cannabinoidi sono le sostanze chimiche nella pianta che reagiscono con il cervello per raggiungere questi obiettivi.


Storia dell'uso medico della cannabis 

 

L'uso della cannabis per scopi medicinali risale al 2900 a.C. L'uso di cannabis cinese risale ai libri scritti. A quel tempo, si pensava che avesse poteri curativi e che potesse essere usato per curare vari disturbi.

 

 

 

Intorno a 1000 aC Gli egiziani usavano la cannabis per curare problemi agli occhi e per trattare l'infiammazione. È interessante notare che è stato anche usato come anestetico quando miscelato con altri fluidi. Era molto apprezzato nelle rispettate opere scritte dell'epoca, compresa la Bibbia.

Negli 1600, i coloni hanno portato la fabbrica di cannabis in Nord America. A quel tempo, era usato per trattare la depressione e altri problemi di salute mentale in Inghilterra. In Occidente, è stato ampiamente usato come medicina tradizionale per usare la cannabis per curare infiammazioni, mal di testa, insonnia e crampi mestruali.


All'inizio degli 1900, iniziò l'era del proibizionismo o il periodo durante il quale la vendita di bevande alcoliche era illegale negli Stati Uniti. Questa era ha comportato cambiamenti nella mentalità riguardante la regolazione di alcol e droghe. Dieci stati hanno creato leggi che vietano la marijuana durante questo periodo.


La cannabis è stata coltivata anche in altre regioni degli Stati Uniti per scopi medicinali nei prossimi decenni. È stato incluso in pubblicazioni e manuali farmaceutici come opzione terapeutica.


Fu solo a metà degli 1950 che la cannabis fu considerata illegale. In 1970, l'uso della marijuana è stato criminalizzato dal Controlled Substances Act e classificato come non riconosciuto dal punto di vista medico.


Alla fine degli 1970, diverse organizzazioni mediche iniziarono a sperimentare l'uso della cannabis per trattare i pazienti che soffrivano di nausea come effetto collaterale della chemioterapia. Questo trattamento sperimentale è stato generalmente considerato di successo e nei primi 1990 i primi stati hanno iniziato a consentire la cannabis a scopi medici. Il primo stato federale a legalizzare la marijuana medica è stato in California in 1996.


Storia dell'uso ricreativo della cannabis

 

Se usata per il tempo libero, la cannabis ha effetti psicoattivi o effetti importanti sui processi mentali del cervello. Gli effetti sul recupero dopo il recupero includono un senso di rilassamento e un alto. Provoca anche una reazione corporea degli occhi che diventano arrossati, compromettono le capacità motorie e abbassano la pressione sanguigna.


Gli effetti fisici e psicologici della pianta iniziano entro 30 minuti quando viene assunta per via orale e possono durare fino a 6 ore o entro pochi minuti quando la si fuma.


La storia dell'uso di cannabis a scopi ricreativi può essere stimata intorno a 2700 BC. Essere datato È stato usato nei paesi musulmani, in Cina e in India a causa delle proprietà inebrianti della cannabis.


Quando la cannabis fu introdotta in Nord America negli 1600, fu coltivata principalmente come coltura. Non è stato fino al tempo del proibizionismo che il suo uso ricreativo da parte di individui e partecipanti ai club sociali era diffuso, anche all'interno degli stati in cui era vietato l'uso.


Negli 1960, l'uso di scopi ricreativi era considerato un atto di ribellione sull'autorità e il suo uso era diffuso per diverse generazioni.

Tuttavia, dopo l'adozione del Controlled Substances Act in 1970, l'uso ricreativo è diminuito, soprattutto dopo che il Messico, un importante subappaltatore statunitense, aveva accettato di uccidere la maggior parte del raccolto di cannabis.



Come funziona la cannabis nel cervello?

 

Esistono diversi tipi di cannabinoidi. Un tipo è il tetraidrocannabinolo (THC), il principale componente psicoattivo della pianta di cannabis. Il tetraidrocannabinolo è anche il cannabinoide che colpisce i recettori del cervello o Sistema endocannabinoide (ECS) per alleviare il dolore e gli effetti anti-infiammatori.

 

 

 

Un altro tipo di cannabinoide è cannabidiolo (CBD) , che non è psicoattivo. È noto che questo cannabinoide colpisce i recettori del cervello e allevia gli effetti della nausea e dell'ansia.


Esistono molti altri cannabinoidi che hanno una serie di effetti sul corpo, tra cui cannabinolo, cannabigerolo e cannabiciclolo.

 sommario

 

La cannabis ha due applicazioni principali: medicina e tempo libero. Il principale ingrediente attivo importante per entrambi sono il THC e il CBD.


Rivediamo la storia dell'uso medico:


  • L'uso della cannabis per scopi medicinali risale al 2900 a.C.
  • La cannabis è stata portata in Nord America negli 1600 per curare problemi di salute mentale.
  • In 1970, l'uso di cannabis era considerato illegale per scopi medici
  • La California divenne il primo stato degli Stati Uniti in 1996 a legalizzare l'uso della marijuana medica.

Ora passiamo alla storia dell'uso ricreativo:


  • L'uso della cannabis ricreativa risale a circa 2700 BC.
  • L'era del proibizionismo negli Stati Uniti ha stimolato il suo uso ricreativo. In 1970, la Controlled Substances Act ha criminalizzato il consumo di marijuana ricreativa.

Infine, riassumiamo alcuni dei più importanti tipi di cannabinoidi:

Tetraidrocannabinolo (THC)

cannabidiolo (CBD)

 

Il THC ha effetti sia medici che psicoattivi, mentre il CBD è noto per le sue proprietà medicinali.

Non dimenticare terpeni.


Hai già letto i libri?


lascia un commento


Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione


Post correlati

Decriminalizzazione vs. legalizzazione
Decriminalizzazione vs. legalizzazione
  Sai dire la differenza? Alcune persone pensano di poterlo fare. A volte usiamo persino le parole in modo intercambiabile. Per m ...
Leggi di più
Domande frequenti su CBD 5
Domande frequenti su CBD 5
Questo è davvero un post sul blog a grande richiesta! Ogni giorno riceviamo tonnellate di domande dalla nostra community che sono curiose ...
Leggi di più
Come preparare il succo di vapori di CBD?
Come preparare il succo di vapori di CBD?
Perché dovrei Vape CBD? Le persone spesso scelgono di svapare su metodi orali e topici, a causa del suo effetto quasi istantaneo ...
Leggi di più