Trustpilot

Leggi e storia della cannabis e del CBD in Lettonia


legge CBD in Lettonia

Stato legale

La cannabis è illegale per scopi medici e ricreativi in ​​Lettonia, ma è consentita la coltivazione della canapa industriale. I cittadini possono pagare una multa fino a 280 euro se trovati in possesso di un massimo di un grammo. La proprietà di importi superiori potrebbe essere punita con una pena detentiva fino a 15 anni.

Il CBD è legale in Lettonia?

Certo, dal momento che il CBD non è esplicitamente proibito. Il CBD è consentito. Nel corso degli anni ci sono stati molti malintesi sull'uso dei prodotti CBD come la restrizione legale del cannabidiolo in diversi paesi del mondo.

L'olio di CBD è legale in molti paesi dell'UE, inclusa la Lettonia, se contiene tetraidrocannabinolo (THC) molto basso, una sostanza presente nelle piante di cannabis che provoca effetti di intossicazione o elevati.

L'importo del THC consentito dalla legge nell'UE è dello 0.2 percento e quindi Olio al CBD a questo livello non ha alcun effetto mentale entro il livello di THC somministrato dello 0.2%.

Sfortunatamente, la legge lettone non consente di estrarre alcun tipo di cannabinoide dalla canapa, si spera che questa legge cambierà presto poiché ci sono molti potenziali per la crescita della canapa in Lettonia. Questa iniziativa consentirebbe ai giovani lettoni di vedere l'opportunità di fare agricoltura. 

La Lettonia è il luogo ideale in cui coltivare la canapa industriale e trarrebbe beneficio anche dalla sua coltivazione per i cannabinoidi, non solo per i semi. 

Secondo il gabinetto dei ministri in Lettonia, una persona può acquistare olio di cannababidiolo fino a un chilo se non è per uso commerciale. 

 

La Nostra Storia

1918-1940

L'uso della cannabis non è stato vietato o comune durante il periodo di indipendenza lettone. Non c'erano inoltre divieti su altre sostanze, tra cui cocaina e morfina. Le vendite di questi farmaci erano tuttavia limitate alle farmacie. 

La Lettonia partecipò alla Convenzione internazionale sull'oppio del 6 febbraio 1922 sulle restrizioni al commercio di oppio e cocaina. Il 19 febbraio 1925, la Convenzione adottò un divieto sugli estratti e le tinture di cannabis ma non sulla cannabis a base di erbe. Il 25 settembre 1928 entrò in vigore questa edizione della Convenzione.

Il 26 giugno 1936, la Convenzione per la repressione delle droghe illecite ha creato il primo trattato internazionale per criminalizzare la produzione e la distribuzione di oppio, coca e prodotti a base di cannabis per scopi non medici e non scientifici. Sono stati firmati solo pochi paesi; Lettonia e Lituania non hanno firmato.

1990-Present

La legge sulla lotta alla tossicodipendenza vietava la cannabis in URSS nel 1974. Dopo il crollo dell'URSS, c'erano pochissime persone che usavano cannabis (meno del 2%). La popolarità della marijuana è aumentata rapidamente negli anni '1990 e ha raggiunto il livello occidentale. Non solo il traffico di esseri umani in entrata e in uscita, ma la proprietà è stata criminalizzata dall'indipendenza. La Convenzione delle Nazioni Unite sui narcotici del 30 marzo 1961 è stata firmata dalla Lettonia l'11 maggio 1993.

Applicazione della legge

Anche la distribuzione di marijuana è contraria alla legge. La marijuana o la cannabis sono elencate tra i farmaci altamente pericolosi e le sostanze psicotrope del Ministero del Welfare. L'uso o lo stoccaggio di marijuana fino a 1 grammo può comportare una sanzione amministrativa di € 280 o un avvertimento. Inoltre, può essere emesso un avvertimento scritto se l'infrazione verrà ripetuta nell'arco di un anno.

In alcuni casi, le persone senza precedenti condanne ricevono condanne più lievi. Tuttavia, è prevista una pena obbligatoria fino ad anni per lo stoccaggio e la distribuzione di maggiori quantità di cannabis. In poche parole, è solo un illecito amministrativo se vieni beccato con una quantità inferiore a 1 grammo e puoi farla franca con una multa. Marijuana medica non viene utilizzato in Lettonia poiché è elencato nella I-list Narcotics.


Iniziativa di depenalizzazione

Nel 2012 la rete di campagne pubbliche di ManaBalss ha raccolto firme per la "depenalizzazione della marijuana". L'obiettivo è quello di abolire le sanzioni penali per la produzione, il possesso di piccole quantità di cannabis da parte di individui di età superiore ai 18 anni e di detenere 20-30 grammi di cannabis a casa e trasportare più apertamente.

Il 24 marzo 2015 la petizione sulla depenalizzazione della cannabis ha ottenuto 10,005 firme dal popolo, consentendo la proposta da inviare al parlamento nazionale lettone. Il 18 maggio, la proposta del nuovo leader Donats Blaževičs ha pubblicato un centinaio di argomenti sull'iniziativa di depenalizzazione della marijuana a favore della richiesta del sito web. Il parlamento lettone ha respinto la proposta il 3 settembre.

 


Hai già letto i libri?


Post correlati

Olio di cannabis ed emicrania: il CBD come alternativa delicata alle droghe pesanti?
Olio di cannabis ed emicrania: il CBD come alternativa delicata alle droghe pesanti?
  Conosci la sensazione quando qualcuno ti batte contro le tempie? Trovi la luce estremamente luminosa e ti fa ...
Leggi di più
Olio di CBD per il dolore da artrite
Olio di CBD per il dolore da artrite
Che cos'è l'artrite? L'artrite è una malattia causata da infiammazione, dolore e rigidità delle articolazioni. La maggior parte delle volte, il ...
Leggi di più
USO DI CANNABIS COME MEDICINA NELLA STORIA
USO DI CANNABIS COME MEDICINA NELLA STORIA
Cannabis e cannabinoidi La cannabis o la marijuana è una pianta ampiamente utilizzata per vari scopi in tutto il mondo ...
Leggi di più

Gira per vincere Icona di spinner